Turismo

Vacanza in barca in Sicilia: itinerari e posti da scoprire

Con le vacanze ormai alle porte, tutti sentiamo la necessità di staccare la spina e di partire alla scoperta di nuove e incantevoli mete che il nostro Bel Paese ha da offrire.

Infatti, anche quest’anno, per via della Pandemia da Coronavirus, numerose sono le persone che stanno scegliendo non solo note località marittime italiane, ma che stanno optando per un tipo di vacanza avventurosa ma piena di magia tramite il noleggio di un’imbarcazione: del resto, cosa c’è di meglio che salpare ogni giorno alla scoperta di un luogo diverso, stando comodamente sdraiati mentre si prende il sole e magari si fa un tuffo in acque cristalline, lontane dalla folla che si crea sulle spiagge.

Tra le mete più gettonate, non poteva non esserci la Sicilia, terra di sole, profumi agrumati e sapori unici che restano indelebili nel cuore dei turisti.

Ovviamente, fare una vacanza in barca in Sicilia, alla scoperta delle meraviglie che la regione ha da offrire, bisogna partire dal trovare la giusta imbarcazione: puoi noleggiare una barca nel sito www.sicilyboatrentals.com e prepararti a godere di un viaggio indimenticabile.

Vacanza in barca in Sicilia: cosa vedere

La partenza per una vacanza in barca in Sicilia, alla volta delle sue isole, può avvenire da due porti: quello di Trapani oppure la marina di Portorosa.

Quando si parla di vacanza in barca in Sicilia, anche se vi è qualcuno esperto in navigazione, sarebbe sempre opportuno affidarsi ad uno skipper competente che non solo ti consiglierà su quali sono i posti più belli dove poter ormeggiare, ma avrai la sicurezza di aver qualcuno con te pronto ad intervenire in caso dovesse verificarsi qualche problema.

A questo punto bisogna, scegliere bene l’itinerario del nostro viaggio in barca in base al tempo che abbiamo a disposizione; nello specifico, le isole Egadi, a ovest di Trapani, sono più adatte per una settimana di vacanza o un weekend lungo; in questo modo avrai abbastanza tempo per esplorare le isole di Favignana, Levanzo e la più lontana e selvaggia Marettimo.

Invece, se affitti la tua barca a vela per un paio di settimane, avrai a disposizione l’arcipelago delle Eolie, nascoste nel cuore blu del Mar Tirreno, vero e proprio gioiello di tutto l’arcipelago: Vulcano è la prima che incontrerai e prosegui a nord verso Lipari e Salina o a ovest verso Filicudi e Alicudi.

Per un viaggio in barca in Sicilia, non si può lasciarsi sfuggire le isole Eolie: scogliere a picco sul mare modellate dall’attività vulcanica, caldere che ancora sprigionano vapori roventi e coste rocciose tra le più affascinanti di tutto il Mediterraneo, testimoniano la bellezza di questo luogo.

Fanno parte dell’arcipelago di Vulcano e Stromboli  che emergono dal mare quasi come se si trattasse di un set cinematografico di film sui dinosauri.

Da non lasciarsi scappare è soprattutto Stromboli: sull’isola è possibile visitare incantevoli calette immerse nella natura incontaminate e pertanto non accessibili via terra ma solo via mare e sono perfette per praticare snorkeling ammirando anche la fauna del luogo.

Scegliendo di prenotare una vacanza in barca in Sicilia, avrai quindi l’opportunità di poter salpare non solo alla scoperta di tutto l’arcipelago senza alcun problema di tempo o di orario dovuto agli spostamenti in traghetto: navigherai in mare aperto ovunque voglia andare in piena libertà.

Chi invece, dispone di poche settimane di vacanza, potrà optare per visitare le isole Egadi: Levanzo e Favignana si possono raggiungere in poche ore di navigazione e una volta a terra, potrai noleggiare anche un motorino e lasciarti incantare dalle meraviglie naturalistiche ed archeologiche che questo luogo ha da offrire, per poi proseguire il tuo viaggio alla volta della più avventurosa e suggestiva Marettimo dove tra formazioni rocciose arcaiche e grotte scoprirai il tesoro sommerso che l’isola cela tra le sue acque.