berlino
Itinerari

Berlino: cosa vedere assolutamente

Berlino è una delle capitali europee senza ombra di dubbio più amate e apprezzate. Protagonista della Storia moderna, è impossibile non visitare Berlino almeno una volta nella vita. Molte persone che pensano a Berlino come meta per le loro vacanze, però, non sanno che oltre al Muro di Berlino esistono davvero moltissime attrazioni da non perdere. Ma cosa vedere a Berlino se abbiamo poco tempo a disposizione? Quali sono le attrazioni da non perdere assolutamente? Ecco alcuni dei punti più simbolici che non potete non visitare a Berlino.

Cosa vedere a Berlino in due giorni

Quando il tempo a disposizione scarseggia, è meglio pianificare la vacanza nei minimi dettagli per non farsi trovare impreparati. Meglio, quindi, sapere in anticipo quali sono i luoghi simbolo della capitale tedesca, in modo da non perderne nemmeno uno.

Se avete in programma di passare un fine settimana a Berlino, ma anche una vacanza più estesa, il consiglio è quello di trovare un hotel a Alexanderplatz. Questo è il fulcro della città e in più qui si trova una importante fermata della metro, oltre che snodo ferroviario. Dovete infatti sapere che a Berlino il trasporto pubblico si divide in S-Bahn, la ferrovia cittadina, e la U-Bahn, la metropolitana, oltre ovviamente agli autobus, ai taxi e al traghetto (sì, potete anche fare una gita in traghetto sulla Sprea, alla stregua di una gita in traghetto sul Danubio).

Partendo da Alexanderplatz, prendetevi del tempo per ammirare questa piazza. Sicuramente non passa inosservata la Torre della Televisione di Berlino, una struttura alta più di 200 metri costruita dalla Germania Est come prova delle competenze tecnologiche. Ad oggi questa torre non solo funge da antenna per numerose emittenti televisive e radiofoniche, ma ospita diverse attrazioni.

Innanzitutto, si può fare colazione, pranzare o cenare in cima, nel ristorante panoramico che gira su sé stesso ininterrottamente. In un’ora avrete modo di osservare tutto il panorama dall’alto, un’esperienza davvero unica. Se preferite una visita veloce, c’è anche un “semplice” punto di osservazione, mentre in basso si trova un interessante museo interattivo sulla città di Berlino.

Dall’Isola dei Musei alla Porta di Brandeburgo

Proseguendo da Alexanderplatz verso l’Isola dei Musei, vi trovate di fronte al Duomo di Berlino. Una struttura imponente e maestosa che al suo interno ospita anche le cripte dei regnanti della dinastia Hohenzollern. Dopodiché, potete accedere all’Isola dei Musei, dove appunto si trovano cinque dei più importanti musei europei, a partire da quello di Pergamo. Una tappa irrinunciabile per gli amanti della cultura e semplici curiosi. Però attenzione: questi musei sono incredibilmente interessanti e rischiano di risucchiarvi in un vortice spazio temporale che vi farà perdere la cognizione del tempo e passare l’intera vacanza al loro interno!

Proseguendo sulla stessa direzione troviamo il famoso viale alberato, Unter den Linden. Lungo questa strada costeggiata dai tigli si trovano alcuni degli edifici storici più importanti di Berlino, oltre che piazze cariche di simbolismi storici.

Tra i punti di interesse e le cose da vedere a Berlino lungo Unter den Linden troviamo sicuramente l’università Humboldt, dove hanno studiato, tra gli altri, anche Albert Einstein e Karl Marx. Sempre lungo il viale alberato troviamo la famosa piazza Bebelplatz, dove avvenne il triste rogo di libri a opera del regime nazista. Quel momento è ricordato da una singolare scultura a forma di scaffalatura che si trova sottoterra, visibile tramite una lastra di vetro. Potreste anche addentrarvi nelle viuzze di questa zona, scoprendo le chiese gemelle o la Staatsoper, l’Opera di Berlino, ma siete anche parecchio vicini al simbolo della città per eccellenza.

Parliamo ovviamente della Porta di Brandeburgo, imponente e solenne entrata della città dal 1791, opera del  celebre architetto tedesco Carl Gotthard Langhans. La foto di rito di fronte questo monumento di Berlino è veramente d’obbligo. Da qui, potete decidere se proseguire verso nord, e arrivare al Reichstag, la sede del parlamento tedesco, o se virare verso sud e visitare il Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa. Entrambi luoghi ricchissimi di storia che non dimenticherete facilmente.