Guide per le Vacanze

Campo estivo: tutto quello che c’è da sapere per scegliere il migliore

Con l’avvicinarsi dell’estate molti genitori iniziano a decidere cosa faranno i loro figli durante i mesi di assenza da scuola. Una delle risposte più popolari a questa domanda è il campo estivo.

Sebbene il campo estivo possa essere un’opzione eccellente sia per i bambini che per i genitori, ci sono così tante scelte che è difficile sapere quale sarà la soluzione migliore per i tuoi figli.

Indipendentemente dal tipo di campo estivo che scegli o dall’età di tuo figlio, ti consigliamo di cercare campi estivi nella tua zona che abbiano una reputazione impeccabile, personale qualificato, strutture sicure e accessibili e un ambiente caldo e accogliente.

Naturalmente, il tuo campo estivo preferito dovrebbe offrire anche attività educative e divertenti.

Se vi trovate in Toscana potrete prenotare un campo estivo su www.labussola.it dove avrete la possibilità di iscrivere il vostro bambino dai 6 anni in su.

Campo estivo giornaliero o con pernotto

Una delle prime cose che vorrai definire è se scegliere un campo diurno o un campo di almeno una settimana per tuo figlio.

I campi diurni sono ottimi per i bambini più piccoli e i bambini in età prescolare, offrendo ai genitori un po’ di tempo libero con la possibilità di vedere il loro bambino ogni giorno.

Anche a molti bambini più grandi piacciono, in particolare se sono specializzati in determinati campi tematici in linea con le loro passioni emergenti.

I campi settimanali sono generalmente adatti a bambini più grandicelli e più esperti che vogliono sperimentare una nuova esperienza e nuove entusiasmanti attività.

I campi estivi duraturi sono in genere appropriati per i bambini dai sette anni in su poiché il bambino e il genitore dovranno avere stare in sicurezza nel sapere di dover dormire in un ambiente diverso.

Ci sono molti fattori quando si considera quale tipo di campo estivo scegliere per le esigenze di tuo figlio:

  1. Prossimità: se devi andare a prendere tuo figlio ogni giorno, ti consigliamo di trovare un posto relativamente vicino a casa.
  2. Età: sapere quanti anni può avere un bambino per l’asilo nido estivo o il campo estivo è importante. Un bambino piccolo o un bambino in età prescolare probabilmente non sarà pronto a pernottare fuori quindi un campo estivo diurno può essere la soluzione perfetta.
  3. Attività: controlla quali attività offre il campo estivo e verifica se sono in linea con gli interessi di tuo figlio. Ad esempio, alcuni campi offriranno lezioni di nuoto, di calcio o attività didattiche e creative a cui potresti far partecipare tuo figlio.
  4. Livello di sicurezza la maggior parte dei genitori si preoccupa per i propri figli quando frequenta i campi settimanali, quindi assicurati che tu e tuo figlio siate pronti per questo. Scegliere il campo giusto con personale qualificato può aiutare ad alleviare questa preoccupazione.
  5. Parla con tuo figlio: sebbene sia importante che i bambini acquisiscano esperienze che li rafforzino, è anche importante essere sicuri che siano a loro agio e non abbiano nostalgia di casa.

Che età consente il campo estivo

È importante considerare il tipo di attività proposte quando si sceglie un campo estivo per bambini piccoli, bambini in età prescolare, bambini delle scuole elementari o adolescenti.

L’età di tuo figlio giocherà spesso un ruolo fondamentale nel determinare quali programmi sono appropriati e quale sarà il costo.

Per i campi che accettano bambini di un’ampia fascia di età, è una buona idea informarsi se le attività del campo estivo sono suddivise in gruppi di età specifici in modo da sapere se tuo figlio starà con altri bambini della stessa fascia di età o sarà mescolato in un gruppo più ampio che include bambini più grandi.

Quanto costa il campo estivo

Uno dei fattori più critici è ovviamente il costo.

La convenienza giocherà sicuramente un ruolo sostanziale per molte famiglie al momento di decidere la struttura.

I campi diurni in genere offrono la massima flessibilità in termini di costi e un prezzo ovviamente più basso rispetto ai soggiorni di una settimana o più.

I costi specifici possano variare notevolmente a seconda di numerosi fattori come l’età del bambino, il numero di giorni, ore, programmi e servizi aggiuntivi.

In alcune strutture potrai risparmiare un po’ iscrivendo tuo figlio per un mese intero anziché per sessioni di una settimana.

Altri campi possono offrire piani di pagamento dilazionati o concedere sconti a famiglie con più bambini.

A quali attività parteciperanno i bambini

Alcuni campi estivi sono più generalisti e offrono una varietà di attività da provare.

Altri sono specializzati in determinate materie e attività come campi scientifici, campi artistici, campi sportivi o campi di teatro.

Per i bambini più grandi o quelli specializzati in una determinata disciplina atletica o creativa, un campo specializzato può avere senso. Per i bambini piccoli, i campi generalisti sono spesso un buon punto di partenza.

Sarà un modo per i piccoli partecipanti di scoprire le attività del campo estivo mantenendo un approccio diversificato e coinvolgente.

Un programma completo di un campo estivo offrirà l’opportunità di prendere parte a sport come calcio, yoga, basket, tennis, golf, lezioni di nuoto oltre a concentrarsi su musica, arti e mestieri, scienza, lettura, matematica.

Molti campi forniscono anche spuntini e persino pasti gratuiti per mantenere i bambini impegnati in abitudini sane per tutto il giorno.

I campi con il pernotto offriranno ovviamente colazione, pasto, merenda e cena e si potrà stabilire prima il tipo di alimentazione desiderata.